fbpx

Come scegliere il battiscopa per pavimenti in resina?

Come scegliere il battiscopa per pavimenti in resina?

battiscopa per pavimenti in resina

Siete alla ricerca di un buon battiscopa per pavimenti in resina? Sono numerose le persone che si chiedono che tipo di battiscopa si potrebbe usare per una simile pavimentazione. La verità è che non si tratta affatto di una scelta così complessa. Di certo non scontata, ma neanche così difficile, anche perché saranno gli stessi professionisti che si sono occupati della posa della pavimentazione a proporvi una lista delle migliori soluzioni. Nonostante questo, in questa breve guida vi daremo alcuni consigli. Perciò, continuate a leggere e i problemi riscontrati nella ricerca del battiscopa per pavimenti in resina svaniranno immediatamente!

La scelta dell’elemento ideale

Trovare un battiscopa che sia in sintonia con la pavimentazione realizzata non è sempre una passeggiata. La prima cosa che però dovreste sapere a riguardo è che potrete anche non utilizzarlo. Infatti, il battiscopa non è obbligatorio e non sempre è così utile. Pertanto, in particolare negli ambienti industriali e/o dove il rivestimento in resina è stato usato anche per la parete (magari in forma trasparente) non è poi così necessario. Perciò, in alcune situazioni, è semplicemente una questione di gusti.

Negli ambienti residenziali, invece, il battiscopa per pavimenti in resina può rivelarsi molto utile. Può inoltre rendere le stanze più ordinate e raffinate, e divenire un vero e proprio complemento d’arredo. Non dimenticate però che non è consigliabile implementare un battiscopa su una parete in pietra o munita di piastrelle, come ad esempio quella del bagno.

Con questi presupposti, è comunque chiaro che, quando serve, bisogna sceglierlo con attenzione, senza sottovalutare i propri gusti. In questo caso, è possibile puntare sul contrasto o sulla continuità. L’importante è valutare con attenzione il materiale usato per la realizzazione del prodotto. Vediamo insieme quali sono i consigli da considerare in base alle proprie preferenze.

Il battiscopa in contrasto con il pavimento in resina

Se molti vedono l’uso dei contrasti come un modo per osare, tanti altri lo vedono come un modo per valorizzare un ambiente. In questo caso, si può scegliere una colorazione in contrasto con quella della pavimentazione per dare risalto al pavimento stesso o ad un determinato colore presente nella stanza. Perciò, è possibile puntare sul classico contrasto bianco e nero, ma anche su altre soluzioni.

Ad esempio, si può realizzare un pavimento in resina bianco lucido e abbinarci un battiscopa dello stesso color legno dei mobili. In alternativa, si può prendere come riferimento uno dei colori usati per l’arredamento, ad esempio uno dei colori prediletti nella scelta degli accessori, e riutilizzarlo anche per il battiscopa.

Insomma, come vedete le idee da prendere come spunto sono molte. Inoltre, optare per i contrasti non significa necessariamente mettere da parte la coerenza e la continuità. Al contrario, queste caratteristiche si possono comunque manifestare tra il battiscopa e altri elementi della stanza oppure con la parete. Allo stesso modo, si può creare una continuità tra il colore dei pavimenti e dell’arredamento.

Tutto dipende dai gusti. In fatto di design, si possono seguire le tendenze oppure no. L’importante è cercare ogni volta di creare un ambiente equilibrato, dove gli elementi sono sempre in sintonia tra loro. Facendo le scelte più intelligenti e considerando le proprie preferenze, non si sbaglia mai!

La continuità tra battiscopa e pavimentazioni

Chi ama la continuità tra pavimentazione e battiscopa può sicuramente optare per la scelta di elementi dello stesso colore. Tuttavia, è utile dire che bisogna prestare molta attenzione quando si predilige questa soluzione. Infatti, non sempre il battiscopa è dello stesso identico colore del pavimento… In alcuni casi, la differenza di tonalità non stona, ma in altre stona eccome! Diventa troppa, finendo per creare una discontinuità indesiderata.

battiscopa per pavimenti in resina

Perciò, in questo caso ci sarà da fare una scelta ponderata e da trovare un fornitore che possa garantire due prodotti dello stesso colore o comunque in totale sintonia. Mettendo gli errori cromatici da parte, possiamo affermare che optare per questa soluzione consente di creare una sorta di illusione ottica: la stanza sembrerà più grande. Infatti, il battiscopa per pavimenti in resina, se scelto dello stesso colore della pavimentazione, va in qualche modo ad “estendere” l’ambiente. Si tratta di un effetto ottico che piace a molti!

Naturalmente, i colori chiari amplificano ancor più questo effetto ed è utile considerare che questa sorta di continuità tra battiscopa e pavimento è un’opzione ottima per gli ambienti non troppo ampi.

Cosa fare se non si trova il battiscopa dello stesso colore del pavimento?

Se non si ha la possibilità di trovare la medesima colorazione, è consigliabile fare alcune prove, accostando le differenti sfumature e pensando anche agli altri colori presenti nella stanza. Se anche in questo modo non si rimane soddisfatti, il suggerimento è quello di puntare sulla continuità con la parete. Perciò, se la parete è bianca, si potrà optare per un battiscopa bianco.

Questa soluzione è molto più semplice da mettere in atto, a prescindere dal colore della parete. In alcuni casi, è possibile persino trovare una vernice adatta al battiscopa, che sia dello stesso colore di quella usata per il muro, per poi pitturarlo. Pertanto, se non trovate il giusto battiscopa per pavimenti in resina non disperate: la soluzione c’è sempre per tutti e per ogni contesto!

In alternativa, potrete comunque direzionarvi verso l’opzione “contrasto di colori”, valutando bene gli altri oggetti con cui creare continuità, proprio come indicato nel paragrafo dedicato ai contrasti.

Altri consigli per la scelta del battiscopa per pavimenti in resina

Dopo aver capito quale soluzione è la migliore nel vostro caso, non bisognerà lasciare da parte la qualità. Pertanto, non sottovalutate questo fattore e assicuratevi che il battiscopa scelto sia resistente e adatto all’ambiente in cui dovrà essere implementato. Oltre a questi fattori, suggeriamo di controllare bene la finitura del battiscopa. È meglio evitare superfici troppo porose o ruvide, e quindi difficili da pulire. Anche nel caso decidiate di pitturarlo e renderlo uguale alla parete, non dimenticate di usare una vernice lavabile.

I materiali da prendere in considerazione

Quando si sceglie il battiscopa per pavimenti in resina si possono considerare differenti materiali. Ad oggi, infatti, sono disponibili in pvc, in legno e persino in ceramica e alluminio. I primi due sono i più diffusi, anche perché sono resistenti, economici e moderni. Possono essere scelti tra vari modelli e colori, e rivelarsi molto adatti alla resina. Pertanto, potrete senz’altro prenderli in considerazione.

Il battiscopa in ceramica si rivela spesso poco pratico, in particolare per via del suo elevato spessore. Tra l’altro, sul mercato non sono disponibili prodotti di notevole lunghezza. Proprio per questo, la sua posa richiede diverse giunture. Non si tratta di un buon battiscopa per pavimenti in resina, ma è comunque utile per altri tipi di pavimentazione. Dovreste sapere inoltre che si possono persino realizzare i battiscopa in gomma morbida, molto usati negli ambienti dove giocano i bambini.

I battiscopa in resina

Infine, vi consigliamo assolutamente di valutare l’implementazione di un battiscopa in resina. Questa è di certo una buona idea per chi ama le soluzioni di continuità e l’arredamento minimalista. In più, potranno essere gli stessi professionisti incaricati della posa ad occuparsi della realizzazione del battiscopa per pavimenti in resina. Questo potrà voler dire risparmiare tempo e denaro.

Proprio come la pavimentazione stessa, il battiscopa non presenterà giunture di alcun tipo e la superficie si rivelerà molto più semplice da pulire. Sarà altresì resistente agli urti e ai detergenti, agli sbalzi di temperatura e all’usura. Tutte queste caratteristiche si trasformano in vantaggi da non sottovalutare. Perciò, che dite… avete trovato il vostro battiscopa per pavimenti in resina?

Le soluzioni di ResinSystem Italia, per il battiscopa e non solo

Da anni ci occupiamo della realizzazione di pavimenti e rivestimenti in resina, utilizzando le migliori strumentazioni e i prodotti più all’avanguardia. Questo ci consente di proporre ad ogni cliente elevati livelli di professionalità, eccellenza e qualità.

Il nostro intento è da sempre quello di realizzare lavori ad hoc, personalizzati in base alle specifiche esigenze e preferenze. Perciò, potremo fare del nostro meglio anche con voi, proponendovi progetti diversificati e per tutti i gusti, sia per quanto riguarda gli edifici industriali che per quelli civili. Troverete i nostri tecnici a vostra disposizione nelle nostre sedi di Modena, Pescara, Napoli e Cremona!

Con questi presupposti, non esitate a richiedere un sopralluogo gratuito e senza impegno. Potremo aiutarvi a realizzare la pavimentazione ideale, che durerà nel tempo, e a scegliere il perfetto battiscopa per pavimenti in resina. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *