fbpx

La ristrutturazione dei capannoni industriali (e non solo)

La ristrutturazione dei capannoni industriali (e non solo)

Quando si sceglie di optare per la ristrutturazione dei capannoni industriali, di certo il lavoro non manca. Dalla progettazione al risultato finale, ci sono veramente numerosi interventi da portare a termine. Lo stesso accade quando si tratta di capannoni non industriali, magari dediti allo stoccaggio merci o al parcheggio di diversi tipi di mezzi, che necessitano di essere ristrutturati. Con questi presupposti, ecco i consigli che abbiamo deciso di condividere con voi con l’intento di aiutarvi a fare ogni cosa nel modo giusto.

Non tutte le ristrutturazioni sono uguali, ma partono tutte dallo stesso punto

È chiaro senz’altro che ogni ristrutturazione è diversa dalle altre, proprio perché è possibile dover fare interventi diversificati, in maggiore o minore quantità e per una struttura più o meno ampia. Nonostante questo, prima di iniziare con la ristrutturazione dei capannoni industriali o di altro tipo, è necessario fare chiarezza su una serie di fattori. Questi ultimi si concretizzano in: budget, destinazione d’uso dell’immobile e tempistiche a disposizione.

Grazie a questi dettagli si potrà non solo decidere che tipologia di lavori eseguire, ma si potrà anche capire in quanto tempo si dovrà ristrutturare l’ambiente. Si potrà altresì fare una lista delle priorità, in maniera tale da rimandare o eliminare i lavori non indispensabili e, soprattutto che non rientrano nel budget e/o nelle tempistiche da rispettare.

Che tipo di lavori prediligere e mettere al primo posto?

È ovvio che i lavori più importanti sono quelli che mirano ad ottimizzare la sicurezza e la salubrità della struttura in oggetto. Non si dovranno dunque dimenticare gli interventi come la riparazione e la messa a norma degli impianti, i lavori di miglioramento sismico e di ottimizzazione per tutto ciò che concerne l’edificio e la sua stabilità.

Oltre a questi interventi, si rivelano essenziali quelli che riguardano la destinazione d’uso dell’immobile.  Si dovranno quindi tenere in considerazione tutti i lavori che permetteranno di sfruttare il capannone industriale per determinati tipi di operazioni, produzioni, etc.

Con questi presupposti, è chiaro che sarà doveroso contattare professionisti di vario genere, che potranno verificare le funzionalità e i livelli di sicurezza e salubrità dell’edificio in ogni sua parte.

Dopodiché, sarà il momento di fare un progetto

Ricapitolando, quando si tratta di ristrutturazione, bisogna prima fare chiarezza su budget, destinazione d’uso e tempistiche a disposizione. Successivamente, sarà importante identificare le priorità nonché gli interventi indispensabili, e quindi di cui l’edificio non può fare a meno. A quel punto, si potrà iniziare con progetti, preventivi e decisioni. Sarà fondamentale progettare gli interni e gli esterni con il supporto di un professionista qualificato.

In alcune situazioni potrà rivelarsi molto utile richiedere il supporto di un designer. Questa figura potrà aiutare a scegliere gli arredi contando su un ottimo rapporto qualità-prezzo e sfruttando appieno l’ambiente a disposizione. Inoltre, potrà fare la differenza per l’organizzazione degli spazi di lavoro, rendendoli più funzionali, sicuri e perfetti per l’effettiva destinazione d’uso dell’immobile. Anche se si tratta della ristrutturazione di capannoni industriali, non è detto che non servano uffici, sale d’aspetto e quindi delle intelligenti suddivisioni dello spazio.

Come dovrà essere il capannone dopo i lavori?

Sì, dovrà essere funzionale, in ottimo stato e sicuro per tutti, dentro e fuori. In questo potranno di certo rivelarsi essenziali i lavori eseguiti da un’impresa edile. Infatti, essi potranno garantirvi la messa in sicurezza dell’ambiente e un ripristino delle aree più danneggiate. In alcune situazioni potranno essere essenziali dei cambiamenti e degli interventi in grado non solo di ottimizzare l’edificio, ma anche di renderlo esteticamente più bello. In questo, di certo, un ruolo importante ce l’hanno i rivestimenti e i pavimenti. Essi dovranno essere economici ma al contempo duraturi, resistenti e sicuri. Trovare un materiale che necessiti di poca manutenzione è sicuramente un buon punto di partenza.

Il nostro consiglio? La resina!

Sia per quanto riguarda la realizzazione dei rivestimenti che per quella dei pavimenti, la resina si presenta come una soluzione eccellente. Infatti, è perfetta in termini di durabilità, resistenza, costi e versatilità. Si applica in poco tempo e può essere personalizzata in base alle esigenze, alle preferenze e alla destinazione d’uso dell’immobile.

Entrando più nello specifico, abbiamo a disposizione un materiale che dura anni e che si può applicare senza particolari difficoltà su un pavimento già presente. La realizzazione di questo tipo di rivestimenti e di pavimenti industriali è accompagnata da costi contenuti e da un rapido procedimento di applicazione.

La resina si adatta a qualunque contesto e può essere proposta in vari colori. Può presentare una finitura lucida od opaca, antiscivolo e/o antipolvere, e può prevedere l’inserimento di particolari decorazioni, simboli, scritte, loghi, etc.

Altri dettagli da considerare quando si sceglie di usare la resina

I pavimenti in resina, così come i rivestimenti, possono rivelarsi molto utili quando si parla di ristrutturazione dei capannoni industriali. Infatti, essi sono in grado di garantirci tutti i vantaggi e le caratteristiche appena elencate. Oltre a questi, però, ci assicurano proprietà importanti soprattutto per gli ambienti di lavoro.

Questi pavimenti sono facili da pulire, igienici, sicuri e resistenti agli urti, ai graffi, all’azione di agenti chimici, alle vibrazioni e alla movimentazione dei macchinari. Questo significa minore necessità di manutenzione e, di conseguenza, anche ridotti costi per il mantenimento.

Perché la resina è adatta ai capannoni industriali?

Le caratteristiche che abbiamo appena elencato rendono la resina idonea persino per gli ambienti in cui si devono rispettare determinate norme in termini di igiene. Tra l’altro, non bisogna dimenticare che le finiture e i trattamenti, come ad esempio quello per ottenere una superficie antiscivolo, possono rendere il pavimento in grado di prevenire cadute accidentali. Tutto questo è avvalorato inoltre da una delle principali peculiarità della resina, ovvero la mancanza di fughe e giunture. Un pavimento “unico”, e quindi tutto unito, è senz’altro ancora più sicuro, oltre che capace di impedire l’accumulo di sporco e batteri.

Tutti questi dettagli trasformano la resina in uno dei materiali ideali per le industrie, gli ambienti commerciali, i laboratori e le tantissime tipologie di strutture dedite allo stoccaggio delle merci, nonché alla produzione e alla lavorazione di materiali e anche di alimenti.

Le pavimentazioni in cemento

Per quanto concerne la realizzazione dei pavimenti, una valida ristrutturazione dei capannoni industriali può prevedere l’uso del cemento. Quest’ultimo è resistente e duraturo. In più, grazie alle innovazioni tecnologiche, può essere rifinito e diventare più elegante di quanto ci si possa immaginare. Pertanto, in base alla destinazione d’uso dell’immobile e alle proprie preferenze, si può decidere di avvalersi di un pavimento industriale in calcestruzzo semplice, e quindi non troppo elaborato.

In alternativa, si può invece contare su soluzioni interessanti anche da un punto di vista estetico, optando ad esempio per una pavimentazione in cemento spatolato. Sarà raffinato, versatile e resistente al tempo stesso, richiederà una manutenzione non troppo impegnativa ed onerosa, e donerà carattere all’ambiente.

Resina o cemento?

Attraverso le ultime tecnologie del settore, non sarà difficile poter fruire di un pavimento resistente alle vibrazioni e/o alle movimentazioni dei macchinari. Perciò, la resina è ottima in caso di ristrutturazione dei capannoni industriali, ma anche il cemento può fare la differenza. Tutto dipende dalle proprie esigenze e preferenze. In ogni caso, l’importante sarà affidarsi a professionisti esperti.

Un altro intervento da non sottovalutare in caso di ristrutturazione dei capannoni industriali

Oltre al rifacimento dell’ambiente interno ed esterno, e alla scelta di pavimentazioni idonee e di qualità, non si dovrebbe di certo sottovalutare l’importanza di una valida impermeabilizzazione. Infatti, quando si tratta di ristrutturazione dei capannoni industriali, non è difficile trovarsi di fronte a strutture le cui aree non sono più sufficientemente impermeabilizzate. Lo stesso può accadere ad eventuali vasche o serbatoi che possono trovarsi all’interno o all’esterno degli immobili.

In ogni situazione, onde evitare danni o imprevisti durante o dopo la ristrutturazione, si suggerisce di far controllare l’ambiente persino sotto questo punto di vista. Se l’impermeabilizzazione non è più ottimale sul tetto o in altre zone, sarà opportuno richiedere il supporto di una ditta esperta. Attualmente, l’innovazione mette a nostra disposizione tantissimi materiali e tecniche per eseguire questo tipo di intervento, garantendo risultati impeccabili e duraturi, con una spesa contenuta e in poco tempo.

L’aiuto di ResinSystem Italia per la ristrutturazione dei capannoni industriali

Se siete alla ricerca di un supporto per la ristrutturazione totale o parziale dei vostri capannoni industriali o di altro tipo, potrete contare sui nostri servizi. Ci occupiamo di realizzare pavimenti a regola d’arte, sia mediante l’uso della resina che utilizzando il cemento. Per quanto riguarda la prima, abbiamo selezionato i prodotti e le strumentazioni delle migliori marche. La nostra esperienza ed i costanti aggiornamenti ci consentono di proporre ogni volta dei lavori realizzati ad hoc, sia in ambito industriale che civile.

Come anticipato, ci mettiamo dalla parte del cliente anche per la realizzazione di pavimenti industriali in cemento. In questa eventualità, ci avvaliamo della tecnologia Laser Screed che assicura una posa e una resa perfette sotto ogni punto di vista. Noi del team di ResinSystem Italia ci occupiamo altresì dell’impermeabilizzazione di varie tipologie di superfici, avvalendoci di prodotti differenti tra i quali selezioniamo il migliore relativamente al lavoro da effettuare.

Qualità, esperienza e professionalità

Insomma, come avrete compreso, quando si tratta di ristrutturazione dei capannoni industriali, i lavori da fare non sono pochi e noi di ResinSystem ci mettiamo al vostro servizio. Vi offriamo qualità, esperienza e professionalità, ovvero elementi che non possono mancare quando si necessita di ristrutturare un determinato tipo di ambiente. Pertanto, non esitate a contattarci per ottenere il nostro supporto. Dopo un sopralluogo accurato, potremo proporvi soluzioni diversificate e personalizzate in base alle vostre esigenze e preferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *