fbpx

Lavorazioni in resina: una soluzione versatile

Lavorazioni in resina: una soluzione versatile

Le lavorazioni in resina si presentano come delle superfici di rivestimento dallo spessore minimo, che garantiscono risultati ottimali sia dal punto di vista estetico che in termini di funzionalità. Ideali da inserire in spazi domestici e commerciali, i pavimenti e rivestimenti in resina vantano grandi potenzialità, grazie alla versatilità e alla flessibilità del materiale, che si adatta ad ogni tipo di esigenza e ambiente, e che può essere posato in modo facile e veloce.

Quando si parla di lavorazioni in questo materiale, si può indicare una vasta gamma di prodotti molto differenti tra loro, in termini estetici e tecnici. La resina trova infatti spazio in molti campi di utilizzo: può essere utilizzata per la realizzazione di pavimenti, sia domestici che industriali, e di rivestimenti da applicare su pareti e superfici di vario tipo, anche in ambienti umidi, interni ed esterni.

I vantaggi di scegliere le lavorazioni in resina

Il primo vantaggio di ricorrere alla resina per rivestire superfici come pavimenti, piastrelle del bagno e pareti, è quello della totale assenza di fughe. La superficie viene infatti realizzata con un getto monolitico e omogeneo, che scoraggia la proliferazione di batteri e la nascita di muffe e funghi, oltre che impedire l’accumulo di sporco e polvere. Proprio per via delle sue proprietà igieniche, persino i pavimenti delle sale chirurgiche vengono realizzati in questo materiale. Queste qualità rendono le lavorazioni in resina estremamente facili da pulire e di semplice manutenzione.

Tra i vantaggi di scegliere la resina per il proprio ambiente lavorativo o domestico, troviamo inoltre la facilità di realizzazione della superficie, che sia questa orizzontale o verticale. Le lavorazioni in resina possono infatti essere realizzate su ogni tipo di supporto preesistente, quindi anche su pavimenti di diverso materiale e superfici di ogni tipologia. Questo, ovviamente, rappresenta un enorme vantaggio sia in termini di tempistiche dei lavori che in termini economici: per la realizzazione di una superficie in resina non è necessario ricorrere a invasive opere di demolizione o smantellamento di piastrelle e pavimenti già esistenti.

Lavorazioni in resina: i trattamenti e le superfici decorative

Le lavorazioni in resina possono essere utilizzate per mettere a punto a diverse tipologie di trattamenti, finalizzati a rendere la superficie più resistente a possibili agenti esterni e più facile da pulire. Tra questi, troviamo i trattamenti antipolvere per pavimenti industriali in calcestruzzo, pensati per ridurre la porosità dei pavimenti ed impedire quindi l’accumulo di sporco; e i trattamenti di impermeabilizzazione di superfici di qualunque tipo, indicati qualora vogliate limitare la presenza di fughe e rendere la superficie idrorepellente.

L’utilizzo della resina è indicato inoltre nei casi in cui si ha l’intenzione di realizzare superfici decorative da inserire in ogni tipologia di spazio: abbiamo a che fare con un materiale molto versatile, in quanto consente la realizzazione di design di ogni tipo (in base alle necessità estetiche del cliente). Queste superfici possono essere realizzate in svariati colori e abbinate a diverse tipologie di materiali, tra cui legno, cotto e pietra. Infine, è utile sapere che la scelta è vasta anche quando si parla di finiture: la resina può essere lavorata utilizzando diverse tecniche che permettono di creare un risultato finale originale e dal grande impatto estetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *