fbpx

Le caratteristiche dei migliori rivestimenti in ceramica

Le caratteristiche dei migliori rivestimenti in ceramica

rivestimenti in ceramica effetto mosaico

Oltre ai pavimenti in resina, industriali e non, ci occupiamo anche di rivestimenti in ceramica. Ci piace scegliere i prodotti dei migliori fornitori e prediligere quelli che vantano forme di tendenza, nonché notevoli qualità da un punto di vista tecnico.

Con questi presupposti, oggi vi parliamo dei migliori rivestimenti in ceramica, ovvero di quelli che possono davvero garantire una positiva differenza, sia da un punto di vista estetico che per quanto riguarda la resistenza. Cominciamo subito.

Le “generalità” della ceramica

Sicuramente, conoscete molto bene la ceramica: la vedete ogni giorno e, probabilmente, è da qualche parte intorno a voi anche in questo momento.

Infatti, si tratta di un materiale versatile e ampiamente utilizzato, che si produce fin dall’antichità, sempre grazie alla lavorazione e alla cottura dei vari tipi di argilla. Secondo i ricercatori, alcuni manufatti in ceramica, ritrovati nel corso degli anni, risalgono addirittura al neolitico.

Nei tempi antichi si optava perlopiù per la realizzazione di vasellame e si “cuoceva” l’argilla direttamente sul fuoco. Chiaramente, con gli anni le tecniche si sono evolute e, ad oggi, c’è ancora chi produce seguendo i metodi artigianali e tradizionali, ma l’industrializzazione è andata un bel passo avanti. Le aziende ci propongono diversi tipi di ceramiche, tra differenti forme, finiture e colori.

In base alle argille scelte, si può contare su caratteristiche un po’ differenti e su specifiche tecniche ancor più accentuate. Tutti questi miglioramenti ci hanno portato a poter scegliere tra tantissimi tipi di rivestimenti in ceramica, e di pavimenti realizzati sempre con questo materiale.

I trend in fatto di design: un materiale che non passa mai di moda

La ceramica vanta da sempre un posto di riguardo nel cuore dell’essere umano. Infatti, è usata da anni per innumerevoli usi e propone caratteristiche tecniche che proprio non possiamo sottovalutare. Con il passare del tempo, l’industria del settore si è evoluta, proponendo elementi in grado di conquistare gli sguardi, ma anche le grazie di chi si occupa della realizzazione dei rivestimenti in ceramica.

Anche a noi questo materiale piace molto, soprattutto negli ultimi anni. Questi prodotti non passano mai di moda, ma le tendenze nell’ambito del design li hanno ridisegnati, rivitalizzati e resi idonei per qualunque tipo di contesto. Con la parola “contesto”, non intendiamo solo l’indoor o l’outdoor, ma anche stili di arredamento, gusti e preferenze.

Attualmente, come accennato in precedenza, i rivestimenti in ceramica si presentano in numerose tipologie, forme e colori. Si parte dai modelli più semplici, classici e poco rifiniti, ideali in particolare per gli ambienti esterni, e si finisce con le raffinate piastrelle, che le aziende ci propongono garantendo infinite possibilità e combinazioni.

Questo tipo di rivestimento è sempre in voga e, anche nella sua “veste” più basic, riesce a donare un valore aggiunto ad ogni edificio.

Nella maggior parte dei casi, la ceramica si mostra come un materiale che trasmette calma e tranquillità, eleganza e una cordiale accoglienza, calore e intimità. Nonostante questo, non è solamente adatta per i contesti residenziali: persino per quanto concerne le aziende e le industrie di ogni genere, si rivela una scelta perfetta e altamente soddisfacente.

Rivestimenti in ceramica per interni ed esterni

Che si tratti di indoor o outdoor, la ceramica assicura ogni volta un notevole impatto estetico, ma anche un’elevata resistenza e durabilità.

In base alla tipologia di rivestimento, possiamo trovare prodotti più adatti agli ambienti esterni, e dotati di un’ulteriore resistenza all’umidità e agli agenti atmosferici. Altri prodotti sono ideali per gli interni, e sono caratterizzati da decorazioni particolari e da tantissime specifiche tecniche da non sottovalutare.

Le numerose possibilità di impiego fanno sì che le aziende del settore progettino e realizzino differenti tipi di modelli. Potremo dire che vengono fuori decine o centinaia di innovative collezioni, anno dopo anno.

Dallo stile classico o contemporaneo, le piastrelle proposte garantiscono la realizzazione di lavori molto differenti tra loro. Alcune vengono prodotte esclusivamente da macchine industriali, mentre altre vengono decorate a mano dagli artigiani più abili.

Tra l’altro, non dobbiamo dimenticare che la moderna tecnologia del settore consente di ricreare piastrelle e listoni effetto pietra o legno, ad esempio, che presentano ogni singola caratteristica dei materiali in questione… Insomma, abbiamo l’imbarazzo della scelta e possiamo prediligere rivestimenti in ceramica di ogni tipo.

Non solo bellezza: analizziamo le peculiarità dei prodotti

Come abbiamo detto, esistono vari tipi di rivestimenti. Noi tenteremo di analizzare in maniera semplice i prodotti disponibili sul mercato, aiutandovi a differenziarli e ad evidenziare le vostre specifiche preferenze. A questo proposito, è utile considerare che, quando si tratta di rivestimenti in ceramica, si possono distinguere i vari prodotti attraverso una specifica classificazione.

In Italia, le aziende del settore si basano sulle principali caratteristiche tecniche della piastrella, in modo da classificarle in una determinata categoria. Invece, da un punto di vista europeo, si segue una determinata norma UNI-EN, e grazie ad essa si riesce a classificare i prodotti.

Prendendo però in considerazione i criteri usati nel nostro territorio, è utile sapere che in genere le piastrelle dei rivestimenti (e anche dei pavimenti) in ceramica vengono suddivise in base al:

  • Livello di assorbimento dell’acqua e della porosità;
  • Tipo di superficie, se smaltata oppure no;
  • Peso;
  • Destinazione d’uso principale (Pavimento o rivestimento? Outdoor o indoor?)
  • Metodo di produzione.

È opportuno valutare questi elementi al momento dell’acquisto, basandosi chiaramente sul contesto in cui si intende inserire le piastrelle.

Quali sono le tipologie di piastrelle più utilizzate e le loro caratteristiche?

Solitamente, le piastrelle smaltate sono le “predilette” per gran parte delle persone. Vengono realizzate tramite il procedimento della monocottura o della bicottura. Nel primo caso, si opta per un’unica cottura, sia della pasta che dello smalto. Il risultato è questo: si ottiene un prodotto resistente, robusto e più indicato per i pavimenti.

Il processo di bicottura, invece, parte da una pasta bianca o rossa, che viene cotta due volte. In questa eventualità, abbiamo a che fare con un prodotto idoneo per chi desidera avvalersi di un bel rivestimento in ceramica. Quest’ultimo, grazie alla bicottura unita ad altre tipologie di trattamento, potrebbe rivelarsi adatto anche per gli ambienti outdoor.

Infatti, tramite alcune specifiche lavorazioni e con l’uso di determinati tipi di argilla, si riesce a ottenere piastrelle più durature e robuste. Ad esempio, in alcuni casi, per la produzione si scelgono componenti in grado di garantire una maggiore resistenza al gelo, all’umidità e ad altri fattori inerenti ai cambiamenti climatici.

Altre soluzioni da considerare

Tra le altre tipologie di piastrelle più usate per i rivestimenti, troviamo senz’altro quelle che ci consentono di realizzare mosaici (veri, e quindi con piastrelle molto piccole, o finti, ovvero con piastrelle in cui il mosaico è già pronto). Sono da valutare inoltre le piastrelle smaltate e decorate, il gres porcellanato, la ceramica lappata e la ceramica vetrosa.

Per i rivestimenti in ceramica possiamo inoltre scegliere le:

  • piastrelle in ceramica monoporosa – molto facili da lavorare e dal notevole impatto estetico;
  • piastrelle in monopressatura – molto lucide, brillanti e semplici da pulire.
  • piastrelle in gres smaltato – belle, attuali e decisamente qualitative.

Chiaramente, il mercato ci propone molto altro e di certo la tecnologia porterà alla luce molti nuovi prodotti, già nell’immediato futuro. Ad ogni modo, sono queste le tipologie di piastrelle scelte più frequentemente per la realizzazione di pavimenti e rivestimenti in ceramica.

È ovvio che ognuna delle suddette soluzioni presenta delle peculiari e distintive proprietà. Tuttavia, andremo a sottolineare le più importanti, nonché quelle che accumunano un po’ tutti i prodotti.

Perché scegliere la ceramica?

Al giorno d’oggi, le piastrelle, i listoni e le “lastre” di ceramica si propongono come prodotti molto richiesti.  Lo spessore ridotto, le dimensioni e le forme personalizzabili consentono di creare e/o di ridisegnare ogni ambiente, dando ad esso un tocco di eleganza e carattere in più.

Dietro l’accattivante aspetto estetico troviamo però un materiale da non sottovalutare. Come anticipato, la ceramica è facile da pulire e si rivela altamente igienica. Assicura durezza e un aspetto compatto, è resistente e indeformabile. Si tratta inoltre di un materiale sicuro, anche perché resistente al fuoco e dotato di una conduttanza elettrica molto bassa.

La ceramica è caratterizzata da una notevole inerzia chimica ed è molto resistente al deterioramento. Molti prodotti realizzati con questo materiale non temono il freddo e l’umidità. In sostanza, abbiamo a che fare con elementi funzionali e versatili, che non richiedono una particolare manutenzione.

Amate i rivestimenti in ceramica? Resin System potrà occuparsi dei vostri

Sicuramente, vi abbiamo parlato molto bene dei rivestimenti in ceramica e, più in generale, delle opportunità e delle sicurezze che questo materiale può offrirci. Pertanto, se amate questo tipo di rivestimento e desiderate portarlo nella vostra quotidianità, non avete di certo avuto una cattiva idea. Anzi, possiamo dire che si tratta di un’ottima idea!

Tutte le proprietà presentate, affiancate alle innumerevoli possibilità di personalizzazione, porteranno nei vostri ambienti numerosi vantaggi, nonché un importante impatto estetico. Non era questo quello che stavate cercando? L’effetto è assicurato, sia per quanto riguarda l’indoor che l’outdoor.

La ceramica è uno dei materiali più usati e più amati, in ambienti pubblici e in contesti privati. Numerose finiture e colori, decorazioni e forme… si tramutano in una vastissima gamma di prodotti tra i quali potrete scegliere. Il mercato ci permette di soddisfare ogni gusto ed esigenza, senza mai mettere da parte la funzionalità.

Noi di ResinSystem Italia ci occupiamo da anni della progettazione e della realizzazione di rivestimenti in ceramica di pavimenti e pareti, sia per ambienti industriali che residenziali. Perciò, non esitate a contattarci: insieme troveremo il modo migliore per valorizzare i vostri spazi e per renderli più belli, grazie a un materiale a dir poco unico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *