fbpx

Pavimenti in calcestruzzo drenante per parcheggi aziendali

Pavimenti in calcestruzzo drenante per parcheggi aziendali

State cercando la pavimentazione ideale per i vostri parcheggi aziendali? Se avete risposto di sì, vi trovate di certo sulla pagina giusta. Infatti, siamo qui per spiegarvi come e perché i pavimenti in calcestruzzo drenante possono rivelarsi la scelta ideale. Noi di ResinSystem Italia siamo qui per proporvi il meglio anche in questo ambito. Pertanto, andiamo a scoprire tutto quello che dovreste sapere su questo materiale e sulle sue peculiarità.

I progressi della tecnologia che si trasformano in soluzioni idonee per i parcheggi aziendali

Come ben sapete, il calcestruzzo è da sempre un’opzione da non sottovalutare quando si tratta di pavimentazioni. Molti parcheggi, sia all’aperto che al coperto, vantano proprio la presenza di questo tipo di pavimento, che si rivela economico rispetto a molti altri e al tempo stesso sicuro, funzionale, affidabile, resistente e duraturo.

Tra l’altro, non dobbiamo dimenticare che la tecnologia ha permesso alle aziende di fare passi da gigante anche in questo ambito. Infatti, ad oggi abbiamo a disposizione il calcestruzzo drenante, ancor più efficiente dei materiali ai quali eravamo abituati fino a qualche tempo fa. Nello specifico, si tratta di una miscela a base di cemento, acqua, additivi e aggregati come ghiaia e ghiaietto. Per essere drenante, il calcestruzzo viene realizzato senza sabbia e materiali fini, oppure con ridotte quantità di questi componenti.

Per la realizzazione dei pavimenti in calcestruzzo drenante, si usa una determinata quantità di pasta cementizia, al fine di ottenere una notevole lavorabilità e versatilità di utilizzo. Anche se sono circa un centinaio di anni che si usa questo tipo di composto, è chiaro che negli anni è stato migliorato, fino a diventare uno dei pavimenti più ottimali per quanto riguarda i parcheggi. Pertanto, potrete di certo prenderlo in considerazione per le vostre strutture aziendali in costruzione o in ristrutturazione.

I vantaggi dei pavimenti in calcestruzzo drenante

Soprattutto quando viene usato il calcestruzzo drenante, i parcheggi (così come le strade, i piazzali, etc.) diventano ancor più sicuri e duraturi. Si rivelano ottimi in particolare durante gli eventi meteorologici più intensi. Questo ha una notevole valenza sempre in termini di sicurezza, ma anche da un punto di vista ecologico.

Infatti, è fondamentale considerare che le pavimentazioni dei parcheggi accumulano al loro interno una discreta e crescente quantità di sostanze inquinanti: venendo a contatto con le auto in maniera continuativa, assorbono benzina e altri tipi di idrocarburi, metalli dei freni e detriti di vario genere. Una pavimentazione in calcestruzzo non drenante lascia scorrere l’acqua sulla sua superficie, che poi potrà assorbire gli agenti inquinanti e andare a finire nelle aree verdi, nei fiumi e in tantissimi altri ambienti.

In pratica, in caso di pioggia forte o moderata, le sostanze contenute nei pavimenti dei parcheggi possono andare ad inquinare le zone circostanti. Proprio per questo, non permettendo all’acqua di filtrare, i più ottimali pavimenti in calcestruzzo non drenante devono necessariamente presentare una pendenza notevole. In questo modo, potranno favorire il drenaggio dell’acqua negli appositi scarichi e sistemi di raccolta. Questo comporta chiaramente dei lavori più complessi e più prolungati: solo così si potrà garantire una corretta pendenza e promuovere un valido drenaggio dell’acqua.

I pavimenti in calcestruzzo drenante, invece, vantano specifiche tecniche così eccellenti in grado di drenare l’acqua come si deve, comportando così una riduzione dell’inquinamento negli ambienti circostanti in caso di pioggia.

Una valida progettazione garantisce sempre vantaggi importanti

Chiaramente, per ottenere i suddetti vantaggi è necessario non solo realizzare una miscela di cemento di alta qualità e nel modo giusto, ma anche avvalersi di una progettazione perfetta e personalizzata in base all’ambiente in cui andrà implementata la pavimentazione.

Questo consentirà di garantire un’ottimale permeabilità delle superfici nella loro interezza, ma anche una maggiore durabilità e un rapido ed efficiente deflusso dell’acqua, persino in caso di forti temporali o tempeste. La pavimentazione potrà essere strutturata in modo da garantire una superficie carrabile in grado di durare nel tempo. Aggiungendo spessore alla pavimentazione, si potrà aumentare la capacità di supportare carichi di varie tonnellate di peso.

I migliori pavimenti in calcestruzzo per parcheggi aziendali (e non solo) vengono realizzati in modo attento e ben strutturato. Molte volte, infatti, viene inoltre aggiunto uno strato di tessuto non tessuto tra il sottofondo e la massicciata di materiale drenante. Una volta progettato e realizzato un pavimento ad hoc, si potrà contare su una superficie in grado di asciugarsi più rapidamente dopo un temporale e decisamente più sicuro per coloro che vi transitano.

pavimenti in calcetruzzo

Per mantenere valide nel tempo le caratteristiche tecniche della pavimentazione, è opportuno programmare una manutenzione periodica. Durante queste operazioni, i professionisti si occuperanno di ottimizzare e tenere sotto controllo le peculiarità della superficie. In particolare, agiranno per evitare la formazione e l’accumulo di sedimenti di sporco e polvere nei vuoti del calcestruzzo, mettendo a rischio la porosità che lo rende efficientemente drenante.

Per tutti questi motivi, è essenziale affidarsi al supporto di tecnici e operai specializzati che potranno occuparsi di tutto: dalla progettazione alla realizzazione, fino ad arrivare all’esecuzione di interventi di manutenzione a regola d’arte.

Calcestruzzo o resina? Ecco le risposte

Quando si tratta di parcheggi, non sono poche le persone che ci chiedono se è meglio optare per la resina o per i pavimenti in calcestruzzo. La verità è che entrambe le soluzioni hanno i loro vantaggi. Tra l’altro, noi di ResinSystem Italia ci impegniamo ogni volta per la realizzazione di superfici di alta qualità. Pertanto, affidandovi a noi, potrete avere la certezza di ottenere una pavimentazione ideale e funzionale, qualunque sia la vostra scelta.

In più, c’è da dire che dopo il sopralluogo, i nostri tecnici potranno darvi suggerimenti specifici e proporvi soluzioni personalizzate in base al vostro ambiente. Perciò, vi aiuteremo a fare la scelta più giusta, assicurandovi una resa ottimale in ogni caso.

Detto questo, però, ci teniamo a dire che la resina è estremamente versatile, motivo per cui si rivela molto adatta anche per l’implementazione all’interno dei parcheggi. Può essere rifinita in modo diversificato, includere segnali e indicazioni sulla superfice, risultare antisdrucciolo in ogni suo angolo e resistere al continuo transito di veicoli.

Le caratteristiche della resina: perfette per i pavimenti dei parcheggi aziendali

Dovreste sapere che i pavimenti industriali in resina vantano interessanti proprietà impermeabilizzanti e si rivelano altamente resistenti alle sollecitazioni scaturite dal traffico di veicoli. Resistono agli improvvisi sbalzi di temperatura e, in generale, propongono una notevole resistenza meccanica, dovuta in particolare alla loro texture, che si concretizza in una membrana elastica, duratura, impermeabile e antiscivolo.

La resina consente di implementare sulla sua superficie tutti gli elementi inerenti alla segnaletica orizzontale. Può essere pulita con facilità e garantisce di certo un impatto estetico più gradevole rispetto ai pavimenti in calcestruzzo. Proprio per questi motivi, ad oggi viene utilizzata per la pavimentazione di parcheggi di vario genere: di strutture pubbliche, aziendali o commerciali; multipiano, al coperto e/o all’aperto.

Anche nel caso dei parcheggi, le resine possono essere multistrato e di differente spessore, nonché proporre specifiche caratteristiche basate su determinate esigenze. Solitamente, in questi progetti vengono usate le resine autolivellanti e la poliurea. La resina poliuretanica autolivellante carrabile è idonea a parcheggi e piazzali sottoposti al costante traffico di cose e persone. In ogni caso, può essere stesa su superfici preesistenti, come fondi bituminosi o in calcestruzzo.

Pertanto, anche i pavimenti in resina sono adatti ai parcheggi aziendali e ogni azienda potrà contare sulla realizzazione di superfici solide, durature, funzionali, sicure e realizzate seguendo esigenze e preferenze.

Le nostre conclusioni

A questo punto, non ci resta che farvi una domanda: preferireste un pavimento in calcestruzzo o in resina? Sicuramente, avete qualche dubbio e, proprio per questo, vi invitiamo ad approfondire l’argomento con i nostri tecnici specializzati. Potremo analizzare i vostri ambienti e darvi soluzioni concrete, rispondendo a tutti i vostri quesiti.

Potremo assicurarvi in entrambi i casi l’uso di materiali qualitativi e all’avanguardia, di tecniche innovative e di strumentazioni dotate di potenzialità da non sottovalutare. Il nostro intento è quello di implementare nelle proprietà dei nostri clienti delle superfici a regola d’arte, in grado di durare nel tempo e di garantire sempre una resa ottimale.

Chiaramente, la tecnologia è sempre dalla nostra parte. Ha fatto passi da gigante anche in questo ambito, regalando tante opportunità e numerose soluzioni da valutare, tutte decisamente idonee allo scopo. Quindi non esitate a chiederci ulteriori informazioni a riguardo: persino la resina potrà rivelarsi l’opzione ideale per i vostri parcheggi aziendali. Qual è dunque la soluzione migliore per voi? I pavimenti in calcestruzzo drenante o la resina? Vi aspettiamo!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *