Pavimenti in resina e industrie chimico-farmaceutiche

Pavimenti in resina e industrie chimico-farmaceutiche

resina per industrie chimico-farmaceutiche

Quando si tratta di scegliere tra i migliori pavimenti industriali, molto spesso si pensa alla resina. Non a caso, negli ultimi tempi si è rivelata una soluzione molto amata e altamente apprezzata, indipendentemente dal settore e dal tipo di stabilimento. Soprattutto quando si tratta di industrie chimico-farmaceutiche, i pavimenti in resina rappresentano un’opzione da non sottovalutare. Scopriamo il perché.

Le esigenze di queste tipologie di industrie

Chi possiede, dirige o lavora in una simile struttura, conosce nel dettaglio il contesto. Sicuramente, dalle lavorazioni effettuate ai processi di produzione, fino alle specifiche necessità che non si possono mettere da parte, ci sono tanti dettagli da non sottovalutare. Soprattutto quando si è alla ricerca della pavimentazione ideale, bisogna considerare tutto, senza sorvolare niente.

Le industrie chimico-farmaceutiche necessitano senz’altro di evitare ogni tipo di contaminazione e, pertanto, di avvalersi di superfici igieniche, facili da pulire e resistenti anche agli agenti disinfettanti più aggressivi. Non si possono sottovalutare neanche gli elevati livelli di sicurezza e, per l’appunto, le notevoli norme igienico sanitarie attualmente in vigore.

I pavimenti in resina si presentano come la risposta a tutto questo: vantano tutti i requisiti del caso e possono proporre funzionalità e caratteristiche molto utili nel settore chimico-farmaceutico.

Le principali peculiarità dei pavimenti industriali in resina

Relativamente a questa tipologia di industria, è chiaro che la caratteristica più interessante, oltre all’igiene e alla facilità di pulizia, è riassumibile in una semplice parola: resistenza. Infatti, all’interno di questi stabilimenti, soprattutto per i vari processi produttivi, vengono spesso usate sostanze chimiche di vario genere.

Queste sostanze possono rivelarsi corrosive e, cadendo sulla pavimentazione, potrebbero rovinare la sua superficie. In questa eventualità, la resina rappresenta la soluzione più adeguata proprio perché, attraverso particolari lavorazioni e specifici rivestimenti e metodi di applicazione, può resistere all’azione degli agenti chimici più aggressivi.

Un’altra qualità che caratterizza questo materiale è la continuità: permette di realizzare pavimenti industriali privi di giunti e fughe. Queste superfici continue offrono quindi maggiori livelli di sicurezza e funzionalità, e consentono di evitare l’accumulo e la proliferazione di batteri.

Una scelta tecnologica, efficiente e costantemente a norma

Tutto quello che abbiamo visto finora conferma il fatto che i pavimenti in resina sono la scelta più adeguata per le industrie chimico-farmaceutiche e per tanti altri tipi di stabilimenti. Tra l’altro, grazie alla tecnologia e ai suoi progressi, è possibile avvalersi di superfici capaci di rispettare le normative vigenti, persino le più recenti.

In più, non dobbiamo dimenticare di aver a che fare con un materiale altamente personalizzabile. Questo significa accontentarsi ampiamente non solo da un punto di vista tecnico e per quanto concerne la funzionalità, ma anche dal lato estetico. In pratica, i pavimenti in resina possono diventare parte integrante delle industrie chimico-farmaceutiche e persino ottimizzare l’immagine aziendale. Perfetto, non siete d’accordo?

Affidandovi a Resin System, potrete contare su pavimenti industriali in resina di alta qualità, a misura dei vostri ambienti e contesti lavorativi, ma anche delle vostre esigenze. Possiamo garantirvi materiali idonei, tecniche all’avanguardia e risultati eccezionali. Vi aspettiamo per offrirvi una consulenza personalizzata e tante soluzioni tra le quali scegliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *