fbpx

Pavimento industriale: anche per gli appartamenti

Pavimento industriale: anche per gli appartamenti

Se avete intenzione di ristrutturare casa e state riflettendo su quale tipo di pavimento faccia al caso vostro, vi consigliamo vivamente di prendere in considerazione anche l’idea di poter realizzare un pavimento industriale.

Anche se può sembrare una scelta “insolita”, in realtà sta diventando molto comune. Infatti, sempre più persone sono propense verso questo tipo di soluzione, identificandola come una fantastica alternativa al classico parquet o alle solite mattonelle.

In questo momento, vi starete chiedendo: “Ma perché dovrei scegliere proprio il pavimento industriale?”. Ci sarebbero tantissime ragioni per cui farlo, ma per il momento vi sveliamo tre parole chiave: resistenza, versatilità e innovazione. Continuate a leggere l’articolo per sapere di cosa stiamo parlando.

Tanti buoni motivi per scegliere il pavimento industriale

Come promesso, scopriamo insieme perché il pavimento industriale sta riscuotendo così tanto successo negli ultimi anni.

In primo luogo, è molto amato in quanto offre un’eccellente resa estetica, persino in un contesto abitativo. Il pavimento industriale è infatti un’opera moderna che ci proietta verso il futuro, e il risultato finale non può che lasciarci sempre incredibilmente e piacevolmente stupefatti!

Inoltre, grazie alle tecnologie di ultima generazione, abbiamo l’opportunità di realizzare pavimenti personalizzati con effetti e miscele di colori di notevole impatto.

Il pavimento industriale è anche molto resistente e assicura una lunghissima durata, nonché un’ottima resa con il passare del tempo. Tra l’altro, è compatibile con gli impianti di riscaldamento a pavimento e aiuta questi sistemi a garantire un confortevole e prolungato calore durante le fredde giornate invernali, proponendo invece una piacevole freschezza durante le caldissime e afose giornate estive.

 

Cos’altro dovreste sapere sul pavimento industriale?

È utile considerare che il cemento viene preparato, posato e livellato attraverso tecniche, macchinari e procedure innovative. Successivamente, si usano macchine industriali specializzate per trattare tutta la superficie, che verrà poi rivestita con un materiale densificante e/o usando speciali metodologie in grado di proporre interessanti effetti estetici (nonché aggiungere particolari funzionalità e caratteristiche alla pavimentazione).

Infine, si procede con la levigatura e la lucidatura del pavimento. Chiaramente, questa è la tecnica standard: le modalità di posa possono diversificarsi in base ai disegni, alle peculiarità e ai colori selezionati per personalizzare il pavimento. La tecnologia attuale consente di ottenere risultati eccellenti in ogni ambiente.

Quanto costa realizzare un pavimento industriale?

Purtroppo, non è possibile effettuare una stima dei prezzi, proprio perché il valore di questi pavimenti può cambiare in base ad alcune variabili di cantiere e a tutte le caratteristiche che dovrà avere la superficie.

I prezzi possono oscillare tra cifre abbastanza convenienti e cifre un po’ più consistenti in base, per esempio, alla dimensione del pavimento e alla personalizzazione.

Ad ogni modo, il pavimento industriale si rivela davvero un’ottima soluzione in qualunque ambiente e le sue proprietà – dalla durata alla resistenza – possono trasformare la spesa in un investimento intelligente e a dir poco interessante. A fare la differenza c’è anche la scarsa necessità di manutenzione: anche quando serve, non è per niente onerosa.

Pertanto, se state pensando di cambiare la pavimentazione, non dimenticate che il pavimento industriale si presenta come un’opzione più che valida, sotto molti punti di vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *