fbpx

Trattamenti antipolvere per pavimenti

Trattamenti antipolvere per pavimenti

I trattamenti antipolvere a base di resina sono un’ottima soluzione per garantire una facile pulizia e manutenzione dei pavimenti industriali realizzati in calcestruzzo. Questa speciale tipologia di trattamenti, infatti, è stata appositamente pensata per soddisfare le esigenze igieniche di particolari ambienti lavorativi, tra cui depositi merci, industrie alimentari, mense e ospedali.

I pavimenti in calcestruzzo sono, per via della natura del materiale stesso, fortemente assorbenti e quindi particolarmente soggetti all’accumulo di sporco e di polvere. Per ovviare a questo problema, la soluzione è quella di ricorrere a un trattamento antipolvere a base di resina, che consenta un miglioramento delle caratteristiche estetiche del pavimento e una maggior facilità di pulizia e manutenzione.

Trattamenti antipolvere per pavimenti: l’applicazione

I trattamenti antipolvere vengono effettuati utilizzando diverse tipologie di resine epossidiche che, dotate di una grande capacità di penetrazione e saturazione, provvedono alla completa impermeabilizzazione dei pavimenti trattati e contribuiscono a renderli più resistenti ad attacchi di agenti chimici (anche ai più aggressivi come acidi, vernici, idrocarburi e sostanze oleose). Tutto questo grazie alla grande qualità idrorepellente e anti-assorbente della resina.

Questo tipo di trattamenti è inoltre ideale per i luoghi che prevedono un grande traffico quotidiano di persone, mezzi e merci, in quanto permette di ampliare le doti di resistenza a usura, graffi e urti della superficie in cemento, evitando anche lo scolorimento del pavimento.

Quando si parla di trattamenti antipolvere in resina per pavimenti in calcestruzzo, è importante tenere a mente che, in fase preliminare, la superficie andrà sottoposta a un’accurata operazione di pulizia, così da preparare il pavimento per l’operazione di stesura. Questo processo è particolarmente importante per il risultato finale del trattamento: la superficie dovrà essere lavata e liberata da ogni accumulo di sporco e polvere che potrebbe compromettere la stesura omogenea dello strato di resina.

Concluso il processo preliminare di pulizia, si potrà procedere con l’applicazione di un sottile strato di resina trasparente, che andrà steso sulla superficie in calcestruzzo, così da rendere il pavimento liscio e antistatico. Questo semplice processo provvederà a rendere impermeabile il pavimento, aumentandone allo stesso tempo le qualità di resistenza ad usura e all’attacco di agenti chimici aggressivi.

L’applicazione dello strato in resina, inoltre, aumenta esponenzialmente l’igienicità della superficie, facilitando così le operazioni di pulizia e di manutenzione ordinaria. L’omogeneità del getto e le caratteristiche idrorepellenti della resina garantiscono una completa assenza di fughe e impediscono la proliferazione di batteri, funghi e muffe e l’accumulo di sporco e polvere. Per questa ragione, i trattamenti antipolvere a base di resina sono molto utilizzati in campo industriale e in luoghi sottoposti a traffico di merci e persone, ma anche in luoghi in cui l’igiene è fondamentale, come ospedali, sale chirurgiche e mense.

I costi dei trattamenti antipolvere

I trattamenti antipolvere a base di resina garantiscono un’efficiente protezione dei supporti in calcestruzzo, preservandone non solo l’integrità superficiale, ma anche l’aspetto estetico, e aumentandone la resistenza nel tempo. Il costo di questi speciali trattamenti è estremamente contenuto anche se, ovviamente, la spesa differisce in base alle dimensioni, le caratteristiche e lo stato delle superfici da trattare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *