I vantaggi dei pavimenti industriali in calcestruzzo e del sistema Laser Screed

I vantaggi dei pavimenti industriali in calcestruzzo e del sistema Laser Screed

Oltre alle pavimentazioni in resina, i pavimenti maggiormente utilizzati nelle aziende e per i fondi industriali sono quelli in calcestruzzo. Il principale motivo per cui si opta per questa tipologia di superficie negli ambienti industriali è questo: esso garantisce un’elevata rigidità e, soprattutto, un’alta resistenza nel tempo. Quando scegliete dei pavimenti industriali in calcestruzzo, dovete tuttavia sapere che esistono differenti soluzioni da poter adottare.

Per questo motivo, è necessario conoscere quali siano le principali caratteristiche tecniche da prendere in considerazione per una corretta valutazione di questo tipo di superficie. Iniziamo subito!

Alcuni dettagli da non sottovalutare

Di certo, sapete già come sono i pavimenti industriali in calcestruzzo, in quanto li avrete già visti più e più volte. Pertanto, non parleremo della loro composizione, ma di altri elementi che vi aiuteranno a valutarne l’adattabilità ai vostri ambienti.

Un buon pavimento in calcestruzzo dovrebbe avere uno spessore di minimo dieci centimetri. Questo permette di avvalersi di una copertura di buona qualità e durevole nel tempo.

Naturalmente, anche la corretta percentuale e tipologia di materiali che caratterizzano la pavimentazione è fondamentale: un pavimento industriale in calcestruzzo è infatti composto da una miscela di cemento, di acqua, ghiaia e sabbia. Potete facilmente comprendere che la qualità dei materiali di partenza può quindi determinare la qualità del risultato finale.

La scelta di una pavimentazione di elevata qualità garantisce anche una manutenzione ridotta nel tempo, una buona adattabilità alle differenti superfici, velocità di realizzazione e costi non eccessivi. Andiamo subito ad analizzare alcune di queste caratteristiche.

Resistenza e durata nel tempo

Sicuramente, la resistenza del materiale è il più importante aspetto da prendere in considerazione. All’interno delle aree industriali, infatti, vengono spesso movimentati mezzi pesanti, muletti, macchinari di grosse dimensioni e peso, e molto altro. Avere la certezza di poter contare su un pavimento in grado di sopportare pesi eccessivi senza venirne danneggiato è fondamentale.

Tuttavia, dovreste notare che i pavimenti in calcestruzzo non solo non vengono danneggiati facilmente, ma conservano intatte le loro caratteristiche iniziali molto a lungo. Sono in grado di durare nel tempo senza degradarsi.

Quando si verificano fenomeni di degradazione e precoci invecchiamenti, dovrete subito capire che la qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione del pavimento era scarsa, oppure che i lavori non sono stati eseguiti in maniera esemplare.

Altri aspetti positivi dei pavimenti industriali in calcestruzzo

Oltre alle già citate caratteristiche, uno dei principali vantaggi su cui possiamo contare è questo: abbiamo a che fare con una superficie antiscivolo. Anche in presenza di acqua, sarà possibile muoversi su questa superficie senza rischiare cadute accidentali.

Un pavimento industriale in calcestruzzo presenta inoltre interessanti caratteristiche ignifughe. Proprio per questo, può essere considerato una soluzione ideale e sicura per un gran numero di industrie in cui si opera con materiali infiammabili.

Infine, già abbiamo accennato al fatto che questo tipo di pavimentazione presenta costi ridotti: va inoltre aggiunto che i tempi di stesura (e quindi di realizzazione del pavimento stesso) sono altrettanto ridotti. In pratica, è possibile avvalersi di una pavimentazione completa e funzionale in pochissimo tempo.

 

pavimenti industriali

Gli aspetti negativi da tenere a mente

Per quanto riguarda gli aspetti negativi, questi sono soprattutto legati al lato estetico. Per prima cosa, quindi, dobbiamo ricordare che questo tipo di pavimentazione è molto poroso. Se da un lato questa caratteristica è fondamentale per evitare lo scivolamento, dall’altro diventa un punto negativo per quanto concerne la pulizia. La porosità del pavimento rende infatti molto difficile l’eliminazione di sporco e macchie.

Le caratteristiche tecniche e i materiali che costituiscono questa pavimentazione sono inoltre poco isolanti: questo significa che in determinati ambienti, in cui sia necessario garantire il corretto riscaldamento e il mantenimento di determinate temperature, sarà necessario procedere con l’installazione di impianti di riscaldamento a pavimento.

Tuttavia, il principale aspetto negativo di questo tipo di pavimentazione è che, pur sopportando carichi pesanti senza avere alcun tipo di problema, non è invece altrettanto resistente agli sbalzi termici. In caso di variazioni della temperatura e in particolare con temperature che scendono sottozero, potreste notare una tendenza allo sgretolamento, più o meno evidente a seconda della qualità dei materiali di costruzione.

Ad ogni modo, fra poco vi diremo come si può ottenere un pavimento in calcestruzzo che presenti meno aspetti negativi e che proponga ancor più aspetti positivi.

Le finiture dei pavimenti industriali in calcestruzzo

In determinati ambienti le pavimentazioni industriali in calcestruzzo vengono rifinite utilizzando particolari materiali che conferiscono ulteriori caratteristiche tecniche al pavimento. Le finiture maggiormente utilizzate sono:
• a pastina;
• a spolvero;
• con resina.

La pavimentazione in calcestruzzo a pastina prevede che, prima che il calcestruzzo si asciughi, venga coperto con uno strato corazzante. La cosiddetta pastina, infatti, è caratterizzata da polvere di materiali particolarmente duri, solitamente quarzo. Oltre a garantire una maggiore durezza al pavimento, questa finitura permette di realizzare una lucidatura “diamantata”, assicurando in tal modo anche un impatto estetico non indifferente.

Per la finitura a spolvero è necessaria un’elevata competenza ed esperienza da parte dei tecnici che si occuperanno della realizzazione. Essa va infatti definita anche in base al tipo di pavimento su cui si opera ed alle condizioni dello stesso, sia esso nuovo o usurato.

La finitura a spolvero è relativamente veloce da effettuare e anche economica. Va implementata sul calcestruzzo ancora fresco e prevede la stesura di una miscela costituita da polveri di quarzo, cemento e additivi in polvere sul pavimento. Una volta steso il materiale per la finitura, si deve procedere con la compattazione e la lisciatura tramite macchinari specifici. In particolari ambienti, per migliorare la resistenza all’abrasione, si possono utilizzare dei corazzanti particolari, che prevedono l’uso di corindone.

Tra le finiture maggiormente apprezzate, tuttavia, vi è quella in resina. Questo tipo di finitura presenta un gran numero di vantaggi, sia tecnici che estetici. Si tratta infatti di una finitura molto resistente, facile da pulire e in grado di assicurare una durata elevata nel tempo.

pavimenti industriali in calcestruzzo con finitura in resina si presentano come la soluzione ideale per la rivalutazione di vecchie pavimentazioni, assicurando in poco tempo un risultato esteticamente valido e, soprattutto, tecnicamente idoneo per diversi contesti, industriali e non. Va inoltre sottolineato che i pavimenti in resina sono particolarmente resistenti in caso di utilizzo di prodotti aggressivi.

Quando scegliere i pavimenti industriali in calcestruzzo?

I pavimenti industriali in calcestruzzo non vengono necessariamente utilizzati solo in ambienti industriali e dedicati alla produzione. Sono ottimi anche per altre aree dell’edificio aziendale. Dovete quindi sapere che il loro utilizzo è regolamentato da due specifiche norme, una che ne definisce le modalità di progettazione e costruzione, e l’altra che ne specifica le caratteristiche tecniche.

In particolare, si tratta della norma UNI 11146 “Pavimenti di calcestruzzo ad uso industriale: criteri per la progettazione, costruzione e collaudo” e della UNI 206 “Calcestruzzo Specificazione, prestazione, produzione e conformità“. In base alla normativa vigente, sono definiti anche i campi di applicazione di questo tipo di pavimentazione.

Pertanto, nel momento in cui sceglierete di realizzare un pavimento industriale in calcestruzzo per la vostra azienda, per un parcheggio, per un’industria o per un altro ambiente in cui la normativa prevede la possibilità di inserire questo tipo di pavimentazione, sarà necessario che ricordiate una serie di importanti condizioni. Ad ogni modo, affidandosi agli esperti del settore, di certo non incontrerete alcun problema.

A chi rivolgersi?

Le pavimentazioni industriali sono strutture ben definite e, in quanto tali, non possono essere improvvisate o effettuate da personale non qualificato. Vanno quindi realizzate da esperti del settore, da professionisti abilitati che possano garantire non solo la qualità della progettazione, ma anche della scelta dei materiali e della messa in posa.

I tecnici di ResinSystem Italia sono altamente qualificati e in grado di rilasciare le dovute certificazioni necessarie a garantire la qualità delle pavimentazioni realizzate. Tra l’altro, lavoriamo avvalendoci delle migliori tecnologie del settore. Una di queste si concretizza proprio nel Sistema Laser Screed.

Sistema Laser Screed: di cosa si tratta

Questo sistema prevede l’uso di un’apposita vibrofinitrice laser, che permette di realizzare un pavimento a regola d’arte.

Studiato e realizzato per migliorare la messa in opera delle pavimentazioni in calcestruzzo, questo strumento permette di assicurare un livello di planarità accurato (anche con calcestruzzo a bassa consistenza). Compatta e livella il materiale in un’unica operazione, e questo ci consente di realizzare un pavimento più resistente e duraturo, nonché di ridurre i successivi costi di manutenzione.

La vibrofinitrice è anche in grado di controllare la superficie in maniera totale ed automatica, aiutando ad ottenere ottimi livelli di planarità ed orizzontalità, ovvero elementi indispensabili in ambienti sottoposti alla movimentazione delle merci e dedicati allo stoccaggio dei materiali.

Noi di ResinSystem Italia offriamo ai nostri clienti la professionalità di un’azienda leader nel settore, accompagnata da oltre venti anni di esperienza nella progettazione e realizzazione di pavimenti industriali in calcestruzzo e finiture in resina.

Pertanto, se volete avvalervi di superfici realizzate secondo quanto previsto dalla normativa vigente, in grado di assicurare un’elevata resistenza nel tempo e dotate di tutte le certificazioni tecniche richieste dalla legge, potete rivolgervi senza indugio a noi. Tutte le informazioni e i contatti sono disponibili sul nostro sito web. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *