fbpx

Rivestimenti in ceramica: caratteristiche e tipologie

Rivestimenti in ceramica: caratteristiche e tipologie

tipi di rivestimenti in ceramica

Scegliere il tipo di rivestimento per le proprie superfici non è sempre semplice: sul mercato sono disponibili numerose opzioni, tutte differenti per caratteristiche e proprietà. Tra questi, spiccano i rivestimenti in ceramica, una delle soluzioni più pratiche e funzionali presenti in commercio, in quanto dotati di una forte resistenza agli agenti esterni e all’usura del tempo, oltre che di una grande versatilità estetica.

Esistono moltissimi tipi di rivestimenti in ceramica, diversi per rifiniture, dimensioni delle piastrelle, design e tecniche di lavorazione, in grado di adattarsi a qualsiasi superficie e di integrarsi in qualunque contesto. In questo articolo, scoprirete alcune delle tipologie di rivestimenti in ceramica presenti sul mercato e quali sono i vantaggi di scegliere questo materiale per i propri ambienti.

I vari tipi di rivestimenti in ceramica

La ceramica è uno dei materiali più comuni quando si parla di rivestimenti per pareti e pavimenti, proprio perché è impermeabile, resistente a urti e all’usura, facile da pulire e versatile dal punto di vista estetico. Ecco i vari tipi di rivestimenti in ceramica presenti in commercio:

  • Gres porcellanato: questo tipo di rivestimento in ceramica vanta ottime proprietà meccaniche ed un’alta resistenza all’acqua. È molto versatile, può essere dotato di finiture e lavorazioni differenti, nonché inserito sia in ambienti esterni che interni.
  • Bicottura: questa tipologia di piastrelle in ceramica differisce dalle altre tipologie di rivestimenti perché sottoposta a doppia cottura in fase di produzione. Questa versione migliorata della tradizionale maiolica ha un aspetto lucido e brillante e non è dotata di una particolare resistenza. Viene usata soprattutto per rivestire le pareti interne.
  • Cotto: tipico delle abitazioni toscane, il cotto dona un aspetto rustico e tradizionale a ogni ambiente e viene utilizzato per i pavimenti esterni o interni.
  • Clinker: è caratterizzato da una struttura resistente a usura e agenti esterni, e può essere realizzato in versione smaltata, non smaltata o vetrificata.
  • Monocottura: perfetto per pavimentazioni interne o esterne, questo tipo di rivestimento in ceramica viene prodotto effettuando una cottura simultanea del supporto e dello smalto superficiale, dando vita a una piastrella compatta e molto resistente a urti e abrasioni.
  • Cottoforte: realizzato con doppia cottura e trattato in un secondo momento con uno smalto coprente, la sua resistenza a urti e graffi lo rende perfetto per il rivestimento di pavimentazioni di ogni tipo.

rivestimenti in ceramica bagno

Rivestimenti in ceramica: i vantaggi

Il vantaggio di scegliere un rivestimento in ceramica è dato dall’eccezionale durevolezza di questo materiale: è infatti capace di sopportare carichi ingenti, senza subire deformazioni, e la sua incapacità di reagire al contatto con altre sostanze lo rende resistente all’acqua e alla maggior parte degli agenti chimici.

Inoltre, la grande quantità di opzioni presenti in commercio rende la ceramica uno dei materiali più comuni sia quando si parla di ambienti pubblici che privati: la vasta gamma di finiture e colori, permette ai rivestimenti in ceramica di adattarsi a ogni stile e soddisfare ogni gusto estetico. ResinSystem Italia propone la realizzazione di rivestimenti in ceramica di pavimenti e pareti, sia per ambienti industriali che residenziali, occupandosi di ogni fase dei lavori, dalla progettazione all’installazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *