fbpx

Tanti tipi di rivestimenti in ceramica, tutti da scoprire

Tanti tipi di rivestimenti in ceramica, tutti da scoprire

rivestimenti in ceramica

Nell’ambito dell’edilizia vengono usati tanti particolari tipi di rivestimenti in ceramica. Ognuno ha le proprie caratteristiche e peculiarità, tecniche e non solo. Le principali ceramiche disponibili sul mercato, che al momento vengono usate per i rivestimenti, sono:

  • Terrecotte;
  • Gres porcellanato;
  • Maiolica;
  • Klinker (o clinker).

Entriamo subito nel dettaglio e andiamo a conoscere ognuna di queste tipologie. Conoscendole meglio, potrete di certo comprendere qual è la migliore per voi.

Alla scoperta della terracotta

La terracotta utilizzata per la realizzazione dei rivestimenti in ceramica è caratterizzata da un colore che va dal giallo al rosso. Le principali peculiarità tecniche di questo materiale sono l’alta stabilità e la leggerezza. Destinata a durare nel tempo e a resistere all’usura, la terracotta è da sempre un materiale di grande pregio e molto apprezzato. Versatile e molto bella da un punto di vista estetico, si adatta molto bene ad arredamenti in stile rustico e classico. Dà comunque pieno sfoggio di sé anche se abbinata, in contrasto, a stili più moderni.

Il gres porcellanato

Sempre parlando di rivestimenti in ceramica, è utile dire che il gres è il prodotto della cottura di un impasto argilloso ad alte temperature. Si tratta di un materiale ceramico la cui varietà di colore dipende dalla percentuale di composti ferrosi presenti nell’impasto. Il prodotto finito può essere decorato o smaltato, e questo lo rende perfetto per rivestire pareti e pavimentazioni.

rivestimenti in ceramica

Con l’impiego del gres porcellanato, si possono ottenere diversi stili e diversi effetti: dall’effetto pietra, passando per l’effetto legno. I rivestimenti, realizzati con questo particolarissimo materiale, sono destinati a durare nel tempo senza mai perdere fascino ed eleganza.

Un’altra importantissima caratteristica del gres è quella di non assorbire liquidi. Questo consente di evitare macchie e danni non indifferenti. Nonostante tutte queste ottime peculiarità, il gres si presenta come un materiale molto economico.

La maiolica

Chi desidera implementare nei propri ambienti dei nuovi rivestimenti in ceramica, dovrebbe anche valutare la maiolica. Quest’ultima è caratterizzata da una pasta porosa che si compone di argilla, calcare e sali di ferro. Apprezzatissima da sempre, può essere smaltata e decorata con moltissimi colori e varie fantasie. Questa caratteristica rende questo particolare tipo di piastrella estremamente versatile: a seconda della decorazione e dei colori scelti, infatti, sarà possibile abbinarla a diversi stili architettonici e di arredamento. Grazie al suo stile inconfondibile, la maiolica fa parte delle soluzioni più richieste da coloro che desiderano un bel rivestimento in ceramica.

Il klinker

Il klinker è un materiale ceramico caratterizzato da una struttura compatta e molto resistente al calpestio. La grande resistenza rende questo materiale molto indicato all’impiego di rivestimenti interni, ma anche esterni. In definitiva, il klinker si adatta in modo praticamente perfetto ad ogni ambiente. Anche in questo caso, la varietà delle finiture lo rende versatile e molto apprezzato.

La scelta dei rivestimenti in ceramica

Quali sono i rivestimenti in ceramica più adatti ai vostri ambienti? Contattateci per ottenere una consulenza senza impegno e il supporto del nostro team di professionisti. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *